Blog sponsorizzato da Centrogrossisti.it

vai al sito di Centro Grossisti

I Social Network. Vetrina Virtuale?

| 0 comments

Chi ha detto che facebook è solo un modo simpatico per perdere tempo? Tutti noi abbiamo tra le nostre amicizie almeno un contatto che pubblicizza o vende qualcosa e io ne sono un esempio.

Voglio presentarvi Sara Turato, 25 anni, studentessa magistrale all’università Cà Foscari di Venezia in marketing e comunicazione, con la passione per i colori, la moda, il design, gli accessori e in generale tutto ciò che è british, che ha avuto un’idea brillante sul modo di unire i suoi hobby facendoli diventare un’attività profittevole.

Sara è la fondatrice-ideatrice-produttrice di “Say Yes – little jewelry” ( nome che corrisponde anche alla pagina facebook) e “produce” braccialetti, collane, spille, orecchini, fatti a mano e quando richiesto su commissione.

L’idea nasce circa un anno fa per caso, quando entrando in merceria scopre il mondo delle perline e dei charms ne rimane rapita. Quindi  fa un primo piccolo esperimento: una collezione di una decina di pezzi che regala ad amiche e parenti, che la incoraggiano a trasformare la sua passione in business!
E qui entra in gioco facebook, dove inaugura la sua pagina aziendale nel febbraio del 2011 postando le sue creazioni; come tutti sappiamo non è necessario spendere nulla e questo canale le permetteva di mostrare le sue creazioni e farsi conoscere. Il passaparola on line, con i “Mi Piace” e le condivisioni hanno fatto il resto.
Per i primi mesi lavora solo on line dove amiche di amiche vedevano i prodotti, le scrivevano e ordinavano. Poi lei stessa si organizzava per la consegna, essendo le acquirenti tutte della provincia.

Poi arriva la svolta decisiva con la collaborazione con Edith, un negozio di calzature e accessori donna di Piove di Sacco con un gusto particolarmente parigino. Sara, racconta la sua storia alla titolare, Sabrina Vettore, un vulcano di idee, energica e con le giuste intuizioni che anticipano spesso le tendenze nel piovese, e le mostra le sue creazioni rendendola entusiasta e concedendole di usare il suo negozio come vetrina, questa volta reale, per i suoi prodotti.

Quindi cambia l’utilizzo del social network che diventa non solo una una vetrina virtuale ma consente un contatto diretto e emozionale con chi è interessato e vuole sbirciare. Infatti, spesso, le ragazze vedono i braccialetti on line, si informano su questo canale chiedendo chiarimenti e poi vanno in negozio ad acquistare. Quindi si può dire che funga da motore dell’acquisto.

Al momento la pagina viaggia a buoni livelli di utenza e traffico, ma ogni volta che riprende e porta la “nuova collezione” on line e in negozio, tutto ricomincia a correre con decine di “Mi piace” e commenti. Quindi naturalmente, per avere movimento on line è necessario esserci!

Inoltre bisogna sapere che gli strumenti gestionali di facebook hanno innumerevoli potenzialità , danno infatti a chi gestisce la pagina  informazioni dettagliate su chi la visita, quando, come ecc. tutto ciò permette di orientare la comunicazione (destinatari, toni dei post, ecc) e le azioni di marketing.

Questa è solo una delle innumerevoli testimonianze che possiamo trovare nel vastissimo mondo dei social network riguardante il commercio on line e la visibilità che questi strumenti ci possono offrire costi davvero minimi, traendone innumerevoli vantaggi.

E voi cosa aspettate?

Comments

comments

Condividi!
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Email

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*


Social links powered by Ecreative Internet Marketing