Blog sponsorizzato da Centrogrossisti.it

vai al sito di Centro Grossisti

Vine For Marketers!

| 0 comments

RUBRICA “SCENARI SOCIAL” di Otino La Palombara

Se nel 2011 la vendita degli smartphone ha superato quella dei pc e nel 2012 il traffico web ha avuto lo stesso risultato, il nuovo anno ha portato alla luce una app per Twitter che ci farà avvicinare ancor di più all’evoluzione del web 2.0, ovvero la Web Tv.

La televisione fruibile sul web non è altro che un classico esempio di web 3.0, che – dopo aver mosso i primi passi qualche anno fa (nel 2006 c’era già chi ne parlava negli States) – pian piano sta imponendosi sul mercato della comunicazione e dei media. Guardate, ad esempio, la recente notizia del lancio nella prossima primavera di alcuni canali a pagamento su YouTube).

Il nome di questa new app è Vine, acquistata da Twitter lo scorso anno, lanciata dalla piattaforma di microbloggin per dare la possibilità agli utenti – per ora  solo chi è in possesso di  smartphone  Apple iOS (ma presto anche su Android) – di creare dei micro video della durata di 6 secondi.

Tale scelta a detta dei più è stata la risposta alla recente rottura con YouTube, così d’avere una propria piattaforma di condivisione video.

Naturalmente Vine è ancora in versione beta, vista anche la presenza di alcune lacune come la mancanza di un software che gestisca la riproduzione del video e il problema del loop che rende le immagini più simili a una gif animata. Anche se, come riferisce Dick Costolo (Ceo di Twitter), i tecnici della piattaforma cinguettante sono già all’opera  per permetterne un miglior utilizzo a tutti gli utenti nel più breve tempo possibile.

Guida

Una volta scaricata l’app ed essersi loggati con l’account della vostra mail o di Twitter, avrete la possibilità di vedere la timeline dei video caricati dai vostri following (persone che voi seguite) che s’attivano in autoplay ed utilizzare le funzioni già presenti su Twitter.

Per registrare il video bisogna premere il tasto  in alto a destra che raffigura una videocamera e tener premuto con un dito al centro del display per tutta la sua durata,  digitare il titolo del video e poi via con la condivisione sui due social più famosi del momento (Facebook e Twitter).

Inoltre, si può decidere di taggare amici ed inserire il luogo dove è stato girato il video, in perfetto stile marketing geolocal.

My Opinion 

Tale app rappresenterà sicuramente un nuovo strumento per i marketers per colpire i potenziali clienti e sarà qui che si vedrà chi è p bravo a suscitare emozioni, curiosità, buzz,…. insomma……fare storytelling!

C’è già qualche azienda che ne sta facendo uso….che ne dite, è il caso di seguirla?

Comments

comments

Condividi!
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Email

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*


Social links powered by Ecreative Internet Marketing