Blog sponsorizzato da Centrogrossisti.it

vai al sito di Centro Grossisti

Embeded” post targati FB

| 0 comments

RUBRICA “SCENARI SOCIAL” di Otino La Palombara

Ebbene sì, finalmente da qualche giorno a questa parte Facebook ha dato notizia di una piccola rivoluzione per i suoi post, visto che sarà possibile condividerli anche all’interno di siti web e blog - come già era possibile per Twitter e Youtube – copiando ed incorporando nelle pagine il codice che la piattaforma genererà.

A detta degli esperti del settore quest’ulteriore servizio che la Grande F ha concesso ai suoi utenti è da ritenersi legato alla precedente introduzione degli hashtag targati Facebook, visto che tramite gli ormai popolari “cancelletti” si è voluto rendere ancor più visibile e condivisibile tutti i contenuti pubblici generati dalla piattaforma social più importante al mondo in modo da espandere la propria rete ed aumentare il proprio consenso (aggiungo io) anche attraverso i siti web e nei blog.

Potranno essere “embeddati”  solo i post che risultano “pubblici” ovvero aperti a tutti e si avrà inoltre la possibilità di interagire direttamente dal “post embeddato” in quanto da qui si potranno effettuare tutte le azioni già esistenti su Facebook ovvero il “mi piace”, commentare, condividere e richiedere l’amicizia all’autore del post.

La procedura per esportare questi post nei siti è molto semplice. Basta cliccare sul menu a tendina in alto a destra del post in questione, cliccare su “Embed Post” e subito dopo la piattaforma genererà il codice da copiare ed incorporare nel sito o blog dove si vuole pubblicare il post.

Naturalmente i post pubblicati nei siti o blog a cui l’autore cambierà l’impostazione della privacy da “pubblico” a “privato” non comparirà più in queste pagine web ma saranno visibili solo agli amici dell’autore del post rendendolo non più disponibile al resto del popolo web.

Al momento i siti dove si possono inserire i post sono: Bleacher Report, Cnn, Huffington Post, Mashable e People. Ma dallo staff di Palo Alto assicurano che il servizio verrà man mano esteso.

Tale innovazione porterà sicuramente dei benefici sia lato SEO ma sopratutto per quel che riguarda la visibilità del brand ed un aumento del  fatturato per l’azienda. In quanto con l’aggiunta dei Facebook post’s il posizionamento dei siti web e blog subirà sicuramente un balzo in avanti tra le pagine Google a patto che si presterà attenzione alle regole dettate dalla grande G per quel che riguarda parole chiavi, spam, ecc.. altrimenti potrebbe rivelarsi un vero e proprio boomerang per chi ne fa un uso sbagliato e poco meticoloso.

Voi che ne pensate? Quali sono i vantaggi o gli svantaggi che vedete voi in questa nuova evoluzione Facebook?

Comments

comments

Condividi!
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Email

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*


Social links powered by Ecreative Internet Marketing