Blog sponsorizzato da Centrogrossisti.it

vai al sito di Centro Grossisti

Si ai Like per i Concorsi su FB!

| 4 Comments

RUBRICA “SCENARI SOCIAL” di Otino La Palombara

Ottime notizie giungono da Facebook per le pmi….dal 27 agosto scorso le aziende di piccole-medie dimensioni non avranno più bisogno di creare delle app ad hoc per i propri concorsi a premio presenti nelle pagine Facebook aziendali,  ma potranno semplicemente utilizzare come voto i”like” che gli utenti metteranno nei post della pagina e/o i commenti ai  post (discorso che non è valido per i profili facebook aziendali).

Sulla base di questa modifica ci sono comunque delle regole che gli amministratori della pagina dovranno rispettare:

Infatti, è possibile:

- Importare post o foto di utenti sulla bacheca della propria pagina;

- Utilizzare il like o relativo plugin sul sito web per votare;

- Annunciare il vincitore del premio sulla pagina aziendale.

Non è possibile:

- Chiedere di taggarsi o condividere in un post o in una foto per partecipare al concorso;

- Chiedere di pubblicare sulla bacheca personale di un utente  o di un amico per partecipare;

- Vincolare il like alla possibilità di visualizzare la pagina per rientrare tra i possibili vincitori;

Inoltre, cosa da non sottovalutare, per le aziende italiane non si possono dimenticare i limiti imposti dalle leggi in vigore per quel che riguarda i concorsi a premio.

Il motivo per cui queste nuove regole hanno scatenato l’interesse degli addetti ai lavori è sicuramente da ricercare nella crescita esponenziale di Facebook sul mercato globale dell’advertising online.

Basti pensare che attualmente la grande F rappresenta il 5% dell’adv online a livello mondiale e che nel giro di un anno ha conquistato il 15% del mercato del mobile adv (con possibilità di ulteriore crescita in futuro).

C’è però da fare un distinguo perchè quando l’azienda incomincia ad avere un fatturato ed una clientela maggiore, vista l’enorme mole di dati da monitorare, per forza di cose continua a gestire la pagina come faceva precedentemente ossia utilizzando software che creavano sondaggi online come SurveyMonkey e che si occupavano dell’analisi dei dati.

Tornando alle pagine aziendali gestite dalle pmi vi consiglio di tener d’occhio la quantità di “like” che riceverà la pagina, perchè non sempre rispecchiano il reale interesse(engagement) dell’utente per il prodotto. Anche se come disse qualche esperto “l’importante è che se ne parli” il tutto a favore del famigerato ed osannato “audience”.

Voi, aziende di piccole e grandi dimensioni, che ne pensate di questa novità? Ricorrerete presto ai concorsi a premi su FB o per voi è ancora troppo presto?

Comments

comments

Condividi!
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Email

4 Comments

  1. Buongiorno,
    articolo davvero interessante.
    Una sola domanda: cosa si intende per piccole e medie imprese… ci sono dei limiti di fatturato, di dipendenti?
    grazie

  2. Bella notizia, temevo che Facebook applicasse dei criteri tutti suoi per definire una “piccola e media impresa”…
    ora non mi resta che capire se per i contest in timeline devo comunque fare tutte le comunicazione al Ministero: speriamo di no!
    grazie mille Marco!

    • A questo proposito meglio scrivere direttamente una mail all’assistenza Facebook o chiedere a un avvocato una consulenza in materia, perché a disciplinare questo aspetto non è solo il regolamento di Facebook, bensi i regolamenti ministeriali.

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*


Social links powered by Ecreative Internet Marketing