Blog sponsorizzato da Centrogrossisti.it

vai al sito di Centro Grossisti

Multicanalità Secondo Boaretto

| 2 Comments

Come ricorderete CommercioXL e BK Comunicazione qualche tempo fa sono stati a Smau Milano 2013, e ve l’hanno raccontata attraverso alcuni post.

Oggi proponiamo un’intervista breve che siamo riusciti a ottenere proprio in coda ad uno di quei workshop che abbiamo seguito: ci facciamo quattro chiacchiere con Andrea BoarettoHead of Marketing Projects della School of Management del Politecnico di Milano. A Smau Andrea ci aveva raccontato un po’ di cose sulla multicanalità e sui trend in fatto di costruzione dell’esperienza di marca, o quanto meno su quello che le aziende dovrebbero fare per andare incontro all’evoluzione del proprio target, per l’appunto sempre più multicanale.

Ma vediamo un po’ di introdurre l’argomento e mettere un po d’ordine nelle nostre idee con l’intervista.

Partiamo proprio dalle fondamenta. Perché dire consumatore multicanale è diverso da consumatore digitale?

Il consumatore è una persona, il “digitale” è una tecnologia o meglio una rete che abilita la trasmissione di dati su più device, già se guardiamo le definizioni capiamo quindi perchè è assurdo parlare di consumatore digitale. Più in dettaglio osserviamo che i consumatori italiani sono sempre più multicanale ovvero utilizzano più canali nel proprio processo di acquisto e relazione con marche e prodotti e al tempo stesso sono sempre più cross mediali o convergenti, ovvero fruiscono di contenuti mediali su più device nel corso della giornata, anche simultaneamente (multitasking mediale)

Curiosa la definizione di “Marca Maggiordomo”. Che cosa si intende nel mondo delle relazioni fra aziende e consumatori?

La marca deve sempre più fornire un bouquet di servizi a valore aggiunto ai propri clienti e non solo prodotti. Tali servizi possono essere abilitati anche dalla multicanalità. Essere una marca maggiordomo vuol dire mettere al centro l’individuo ed i suoi bisogni e progettare esperienze coerenti con i propri valori della marca lungo tutti i punti di contatto, valorizzando al meglio quello che ciascun punto di contatto sa fare bene. L’emblema della marca maggiordomo sono ad esempio le mobile application delle marche (by the way tra i 100 top spender italiani in advertising all’anno scorso il 60% ne aveva almeno una…) in quanto se ben progettate fanno fare wow al cliente offrendo servizi a valore aggiunto che creano ricordo e affezione.

Quali dati servono per tracciare quello che noi “volgarmente” chiameremmo identikit base del nostro consumatore; quello che voi avete definito Dynamic Personas?

Dynamic Personas è un concetto molto più ampio, vuol dire fare una profilazione molto approfondita del consumatore e al tempo stesso negare l’utilizzo dei target come elemento di profilazione. Intendo il fatto che il target diventa sempre più dinamico o liquido grazie ad una variabile chiave che si aggiunge alle profilazioni psico-socio demografiche che sono i contesti di vita, nonchè la qualificazione attenzionale delle esperienze mediali nel day journey.

Se Andrea Boaretto dovesse definire le 5 regole d’oro per una strategia di marketing multicanale, quali sarebbero?

1. Partire dal cliente e dai suoi bisogni espressi e latenti.
2. Analizzare il Customer Journey delle Dynamic Personas.
3. Declinare i valori di marca in una brand experience.
4. Definire la giusta architettura di punti di contatto con il giusto mix tra Paid, Owned e Earned Media.
5. Misurare, misurare, misurare.

Per capire meglio e approfondire i temi che abbiamo toccato con questa intervista, vi proponiamo le slide del Laboratorio di Markteting Digitale di Smau, che Andrea ci ha concesso di embeddare nel nostro post. Buona lettura e grazie ad Andrea Boaretto!

Comments

comments

Condividi!
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Email

Author: Marco Baruffato

Content & Editor Manager

2 Comments

  1. Argomenti molto interessanti, possibilità di approfondimento ?
    grazie

    • Caro Roberto Grazie! Hai già spulciato fra le pagine del nostro blog, altri articoli hanno parlato di questi argomenti, o tematiche complementari. Se poi hai ulteriori interessi contattaci via mail dal nostro form contatti.

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*


Social links powered by Ecreative Internet Marketing