Blog sponsorizzato da Centrogrossisti.it

vai al sito di Centro Grossisti

Storytelling e Pubblicità Natalizie 2013

| 0 comments

Le campagne pubblicitarie sopratutto nel periodo natalizio per far sì che abbiano successo devono seguir delle linee guida da cui non si può scappare

Ovvero bisogna chiedersi prima di tutto qual’è il target di riferimento della campagna quindi: età, classe sociale ed interessi dei potenziali clienti; una volta individuate queste  caratteristiche è necessario studiare e sviluppare un progetto in modo d’attirare l’attenzione del mercato di riferimento per indurre i potenziali clienti all’acquisto del prodotto pubblicizzato puntando su una leva emotiva ben precisa.

Successivamente bisogna individuare i mezzi di comunicazione maggiormente utilizzati dal target che si vuole colpire ed infine c’è la parte che richiede più attenzione e creatività ossia lo slogan, che all’occhio del cliente deve risultare facilmente associabile al prodotto pubblicizzato.

Una volta realizzato il tutto, l’obiettivo principale, oltre alla vendita, è quello di  fidelizzare il cliente in modo da indurlo ad acquistare altri prodotti ed allo stesso tempo acquisire nuovi clienti attraverso lo strumento di marketing per eccellenza, ovvero il passaparola.

Venendo al focus dell’articolo ho preso come best pratics le pubblicità natalizie di Piazza Italia, Ikea, H&M e Burberry, che stanno ottenendo ottimi riscontri nei confronti del loro target di riferimento.

Ognuno di queste campagne si differenzia per la base emotiva su cui l’azienda ha puntato per colpire il cliente.

Piazza Italia con il suo slogan “Bella Ciao” ha deciso di puntare sul fenomeno dell’emigrazione all’estero della gioventù italiana per motivi di lavoro accompagnando questo slogan con frasi che fanno intuire senza troppi giri di parole come la situazione fuori dal “Bel Paese” sia ben diversa e le capacità dei giovani vengano valorizzate, in base a un sistema fortemente meritocratico.

Ikea, invece, con il suo spot ha puntato su tutt’altra leva, ovvero il clima familiare durante la preparazione delle feste natalizie. Cercando quindi di trasmettere al cliente serenità e gioia per l’arrivo del Natale.

H&M, d’altra parte, ha deciso di puntare su un testimonial d’eccezione, sfruttando il calciatore David Beckam per presentare la nuova collezione di abbigliamento intimo in occassione delle feste natalizie.

Infine Burberry ha messo in risalto la qualità dei propri prodotti, ambientando lo spot  in una serata nevosa di shopping, che risulta facilmente ricollegabile al Natale.

E voi…… su quale leva emotiva puntereste?

Comments

comments

Condividi!
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Email

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*


Social links powered by Ecreative Internet Marketing