Blog sponsorizzato da Centrogrossisti.it

vai al sito di Centro Grossisti

Quando l’Europa sfiducia i Social

| 0 comments

Il declino(forse) di un impero: i Social Network

Se qualcuno vi dicesse che lo strumento d’informazione e pubblicità  ad oggi più utilizzato ovvero i Social network sta perdendo sempre più consensi tra gli utenti, voi ci credereste?

Ebbene a quanto pare sembra che la direzione intrapresa dalle piattaforme social sia proprio quella del declino, se prendiamo in esame i risultati di una ricerca fatta da Loudhouse Research per conto dell’operatore di telefonia francese Orange sulla fiducia degli utenti verso gli operatori di telefonia.

Il dato che più degli altri balza all’occhio è quel 46% degli europei intervistati che non si fida più della gestione dei propri dati personali da parte dei Social network (specialmente dopo lo scandalo datagate); seguono le istituzioni finanziarie con il 31%  ed infine, con il 26%, gli operatori telefonici, i fornitori di servizi internet e gli sviluppatori di applicazioni per gli smartphone.

Ma non finisce qui perchè nel dicembre 2013 secondo un’altra ricerca effettuata da Ipsos Mori per conto della TRUSTe (azienda fornitrice di data software della Gran Bretagna) il 60% degli intervistati sostiene che “questa mancanza di fiducia sia causata dallo scambio di dati personali tra azienda ed azienda”.

A fare da contrappeso a questi dati negativi ci ha pensato una recente ricerca del Politecnico di Milano che ha analizzato i guadagni generati dai media tradizionali (Tv,giornali e radio) ed i new media (social, smartphone, video).

Dai dati è emerso per i media italiani un calo del 5% nel complesso.

Prendendo in esame i risultati di ogni singolo settore si nota: un calo ancora più vistoso per quel che riguarda la carta stampata (-13%), a cui si contrappone invece il dato dell’unico settore ad aver registrato un incremento: proprio quello dei new media con un +18% che sale a +73% se si considerano le ultimissime forme di comunicazione denominate new internet (web,smartphone, smart tv,social,tablet ,app ecc.)

Per capire  l’importanza che stanno registrando i new media basti pensare che nel 2008 aveva una fetta di mercato pari al 5% sul totale dei media ora siamo al 12% e si prevede arrivi al 20% nel 2018.

Altro dato di rilievo è la pubblicità personalizzata che ha un mercato pari al 32% sul mercato totale del web. Ed è proprio utilizzando quest’ultima  strategia di web marketing che in poco tempo le aziende più lungimiranti hanno visto aumentare i propri fatturati a dismisura. Basti pensare che i ricavi medi sugli smartphone sono cresciuti del 167% superando i 200 milioni di euro.

Se poi aggiungiamo alcuni dati riguardanti il rapporto tra gli italiani ed i social, scopriamo che i social attirano 27 milioni di visitatori unici al mese ovvero l’82% di tutte gli utenti che utilizzano internet e la stessa percentuale di persone guarda ogni giorno video (per una durata media di 33 minuti) ed il 55% di questi è fan di un editore, senza contare, infine, che uno su tre legge la notizia prima sulla pagina social e solo dopo visita il sito del giornale in questione.

Quindi capiamo benissimo che Facebook o non Facebook, i Social Network sono e rimarranno sempre uno strumento utilizzatissimo dagli utenti e di conseguenza dalle aziende, che dovranno per forza di cose investire sempre più in questo settore, visto che è il canale con maggior visibilità del presente e del futuro.

Voi che ne pensate? Saranno i Social network i giornali del futuro o si tornerà al cartaceo?

A proposito di questo, se non l’avete già letto, non perdete l’articolo dedicato alla nuova rivista cartacea che fa riferimento proprio all’universo dei social.

Comments

comments

Condividi!
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Email

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*


Social links powered by Ecreative Internet Marketing