Blog sponsorizzato da Centrogrossisti.it

vai al sito di Centro Grossisti

Caso Moncler: Una Piuma Non fa Primavera…

| 0 comments

Caso Moncler: diamo il giusto peso alle piume…

A distanza di una settimana dal grande clamore suscitato dal servizio di Report sui metodi di lavoro che la multinazionale Moncler utilizza per produrre i suoi giubbotti griffati .

Anche noi di Commercio XL vogliamo dire la nostra su quanto è accaduto facendo il punto sia su come si è evoluta la situazione che da un punto di vista statistico.

La scintilla innescata da Report ha sicuramente acceso un fuoco nelle piattaforme social partendo da Twitter dove l’hashtag #Moncler   è passato da una ricerca di una decina di tweet giornalieri nel mese di ottobre ai circa 3000 del 3 novembre diventandone trending topic del giorno.

Stesso fenomeno dicasi per Facebook dove nonostante Moncler non permette agli utenti di postare si è vista commentare con insulti di ogni genere tutti i post pubblicati il 3 novembre ed anche qui si è passati dai 30 commenti di media nel mese di ottobre a più di 1800 commenti.

Ma non finisce qui perchè visto questi grandi numeri il danno si ripercuoterà per lungo tempo anche nelle ricerche Google visto che i risultati saranno “contaminati” da questo picco negativo.

Moncler non poteva rimanere inerme a quanto accaduto (vista anche la perdita del 4,8% in Borsa) ed ha  deciso di procedere per vie legali nei confronti della trasmissione Report.

Ovviamente allo stesso tempo si è sviluppata anche una corrente di pensiero opposta che ha evidenziato un perbenismo eccessivo della gente con tweet del tipo: “Ora che farete?butterete i vostri giubbini #Moncler?” oppure “pensavate che le oche le coltivavano nei prati?” .

Come non sono mancate le reazioni dal Presidente del Sistema Moda Italia Claudio Marenzi che afferma:”Stanno cercando di fare alla moda quel che è stato fatto alla nautica: un’industria distrutta dai pregiudizi, come se tutti i proprietari di barche fossero evasori o faccendieri“.

Tant’è che a rafforzare questo secondo filone, pare che a soli sette giorni dal evento negativo il popolo del web pare abbia già dimenticato la puntata di Report.Visto che la reputation nei social di Moncler ha registrato una ripresa del +15% ed il numero di menzioni sia diminuita del 20% , grazie all’applicazione di tecniche di real time alerting da parte dei tecnici di rete della Moncler.

Come dire… diamo il giusto peso alle cose, visto che fino a qualche giorno fa si sono verificati eventi di cronaca ben più importanti del caso Moncler non ultimi l‘alluvione di Genova ed il caso Cucchi.

Voi che ne dite?

Comments

comments

Condividi!
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Email

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*


Social links powered by Ecreative Internet Marketing