Blog sponsorizzato da Centrogrossisti.it

vai al sito di Centro Grossisti

Tornano i Saldi 2015 tra Sconti e Consapevolezza…

| 0 comments

Tornano i Saldi 2015: Vademecum per gli Acquisti

I saldi invernali 2015 sono iniziati ormai ufficialmente in tutta Italia e noi di CommercioXL, torniamo a segnalarvi alcuni utili consigli. Si tratta di spunti elaborati dalle associazioni dei consumatori che tornano sempre molto utili in queste occasioni dove gli acquisti si intensificano e spesso si può andare incontro a spiacevoli equivoci e (speriamo di no) a qualche fregatura…

Prima cosa, senza dubbio: conservate sempre lo scontrino. I capi in svendita si possono cambiare e il negoziante è obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se dichiara il contrario. Nel caso il cambio non fosse possibile perché il prodotto è finito, avete diritto alla restituzione dei soldi (non ad un buono). Inoltre avete a disposizione due mesi di tempo, non 7 o 8 giorni, per il cambio.

Le vendite devono essere di “fine stagione”, infatti i prodotti in vendita sotto la voce “Saldo” devono essere l’avanzo della stagione che sta finendo e non rimanenze. Diffidate dai negozi che avevano gli scaffali semivuoti poco prima dei saldi e che poi si sono magicamente riempiti dei più svariati articoli.

Nei giorni che precedono i saldi fate qualche giro di perlustrazione e occhio ai prezzi. Questa tattica offre la possibilità di verificare il reale sconto praticato ed andare a colpo sicuro. Non fermatevi al primo negozio che propone sconti, ma confrontare i prezzi con quelli esposti in altri esercizi.

Attenzione alla qualità.
Controllate l’etichetta che descrive la composizione del capo d’abbigliamento; ad esempio le fibre naturali costano di più di quelle sintetiche. attenzione a quei marchi che risultano molto simili a quelli noti.

Occhio ai super sconti. Spesso nascondono merce non proprio nuova, o prezzi vecchi falsi (si aumenta il vecchio prezzo così da aumentare la percentuale di sconto ed invogliare all’acquisto). Un buono e reale prezzo di saldo, si dovrebbe aggirare attorno a un 40%-50% di sconto.

Scegliete i negozi di fiducia. La fiducia reciproca rende tutto molto più semplice… acquistare merce della quale si conosce già la qualità e soprattutto la competenza del commerciante, in modo da poter valutare liberamente e autonomamente la convenienza dell’acquisto.

Doppio prezzo sempre in evidenza. Il modo corretto di esporre il cartellino durante il periodo di saldi è il seguente: vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato. Inoltre i prodotti in saldo devono essere separati in modo chiaro da quelli relativi alla “nuova collezione”. No alle vetrine coperte da manifesti che non vi consentono di vedere la merce.

Attenzione alla modalità di pagamento accettate. Il commerciante è obbligato ad accettare tutte le forme di pagamento indicate nel punto vendita anche per i saldi. Inoltre ricordiamo che i commercianti dal giugno 2014 hanno l’obbligo di accettare (per cifre superiori a 30 euro), il pagamento con carte di credito o bancomat, tramite POS.

In conclusione, se vi dimostrate consapevoli e a conoscenza di queste semplici norme, non avrete alcun problema e potrete compiere i vostri acquisti in questi saldi 2015, senza alcun problema. Se però, pensate di avere preso una fregatura o incontrate la resistenza di qualche commerciante furbacchione, rivolgetevi alle Associazioni dei Consumatori, oppure ai vigili urbani.

Comments

comments

Condividi!
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Email

Author: Francesco Fascinato

Project Manager

Lascia un Commento

Required fields are marked *.

*


Social links powered by Ecreative Internet Marketing